Clara… nomen

Clara, un nome un programma. Non tutti sanno che cotal nome era anche piuttosto raro fino a qualche anno fa. Solo poche esemplari non bene inserite nella società lo portavano e si chiedevano “perché io?”. Era antico, latino, persino simpatico. Ma portava male. Chiunque si chiamasse così poteva toccare con mano la non facile vita che spettava alle Clare.
Quando questo blog era su Windows Live avevo raccolto, con l’aiuto di altri blogger, circa 50 casi di Clare che confermavano la mia teoria: se ti chiami Clara non fai mai una bella fine. Ora pian piano li riprendo, recupero e cerco… E confermo che noi Clare non portiamo bene a noi stesse.

1) Clara, quella carinissima biondina amica di Heidi. Sulla sedia a rotelle e con una governante in menopausa perenne che la obbliga a girare per la montagna, che si sa è in salita, provocandole spasmi cardiocircolatori. La sua unica amica era una mocciosa con le guancette rosse e una passione insana per un pastorello.

2) Clara era una mucca. La migliore amica di Topolino, fidanzata con Orazio, un cavallo. Alle famiglie arcobaleno hanno sempre fatto un baffo quelli della Disney. E poi comunque la mettiate lei è una vacca.

3) Clara Morgane, una brillante….pornostar. Origini francesi, diventata famosa perché i film hard li fa trastullandosi col fidanzato. Quando si dice amore.

4) Non voglio che Clara, gruppo musicale italiano piuttosto melanconico. Non si sa se vogliono ancora Clara o hanno optato per altre che, comunque, la danno. In ogni caso ci vogliono ma mai che ci dedichino una canzone felice.

5) Clara è il nome di svariati siti internet dedicati a (ordine casuale): spose, marketing, prodotti internazionali, pornodive. Inoltre se inserite Clara in Google Immagini vi risultano un bel po’ di tette.

6) Clara è una lavanderia di Prato. [fonte: una ragazza di Prato, ovviamente]

7) Clara è la marca di cerotti meno conosciuta al mondo.

cerotti clarà!

8 ) Clara è la marca dell’uva sultanina venduta in Egitto (mah!) e c’è proprio un caso di omonimia lampante: http://www.donapalmira.com/loja/frutos-secos/141161-sultana-clara-ramazzotti-100g.html.
[il link non è più valido ma l’url vi conferma l’esistenza dolorosa di una Clara]

9) Clara è il nome di un ristorante italiano in Illinois (la signora Clara presumo sia la panciuta cuoca in homepage). Proprio un vanto.

clara ristorante

10) Nel film “Il cuore di Clara”, Clara è una signora nera tutta triste, piena di casini, poi è pure nera quindi in America la trattano male ricordandole la sua libertà recuperata “solo” da circa 200 anni. Poi incontra un moccioso bianco latte che pretende di comandare e non sa che Clara è disperata perché suo figlio si è suicidato dopo aver abusato di lei. Bei momenti.

11) “Con Clara siamo in sei” è un libro del Battello a Vapore che parla di Clara, un feto malato di talassemia. Ancor prima di nascere è già un problema. Non si sa se sopravviverà, se morirà la madre, se morirà la bambina… Qualcuno muore e la colpa comunque è sempre di Clara il feto.

12) Clara è la protagonista del libro “La casa degli spiriti” di Isabel Allende e, in particolare, è una pazza che cerca di far alzare i tavolini da the col pensiero, parla strano e ambiguamente, è moglie di un uomo che non ama, è eterea e vagante per la casa, non si sa bene cosa pensa. Poi abbandona i figli all’incuria che a loro volta si abbandonano alle tragedie della Storia.

13) Nel libro “Il bacio di una morta” Clara è innanzitutto una vittima. Il marito la tradisce e dopo averla fatta cornuta la manda pure fuori di casa privandola della figlioletta e portandola alla morte (che si scopre poi essere finta). Quando lo stronzo si redime, Clara lo perdona e guarisce dalla sua pazzia perché è buona, bionda, cara, innocente, blablabla. Intanto i suoi migliori anni sono stati in una tomba dove si è ammattita e il marito ha davvero fatto del buon sesso.

14) Clara è nel libro “Le confessioni di un italiano”. Una che ama un tizio, ma per i soliti motivi da romanzo non può amarlo e allora si fa monaca. Di clausura.

15) Clara fu la moglie di Schumann, passò la sua vita ad assisterlo e a occuparsi di lui perché aveva pesanti squilibri mentali da artista. #maiunagioia

16) Clara, la maestra di cui s’innamora Doc in Ritorno al futuro 3. Certo che per credere ai viaggi nel tempo doveva proprio essere disperata… Inoltre è sempre a rischio di morte, qualunque sia il lasso temporale, ed è anche decisamente stordita. Ma almeno NON è bionda.

17) Klara Polz ERA LA MADRE DI ADOLF HITLER. Ebbe sei figli ma, guardatetechecaso, solo due sopravvissero e uno fu proprio l’uomo che ricorderemo sempre per il suo vegetarianesimo e non per i 6 milioni di ebrei uccisi. Klara morì di tumore al seno a 47 anni. Ma per fortuna ci sono sempre i figl…

18 ) Film, “Il caso dell’infedele Klara”. Klara ha un fidanzato ossessivo che la fa seguire per gelosia. La odia, le dà della sgualdrina e nessuno può fare granché.

19) Se c’è una Claire in un telefilm americano potete scommetterci che è: incinta, loser, nerd, giocatrice incapace di scacchi, cessa, mai considerata dai maschi prestanti giocatori di football, cheerleader odiosa, cheerleader cretina.

20) Claire Bennet era la cheerleader del telefilm HEROES e…toh, va perennemente salvata da un maniaco coi superpoteri. Save the cheerleader! Save the world! Ed è bionda, ovviamente.

21) Altra telefilmica Clara: Claire di Lost, guardachecoincidenzaèbionda. Finisce mollata dal fidanzato, incinta cade su un’isola deserta che nessuno può trovare e uno stalker ex tossico ex Pipino del Signore degli Anelli ex musicista è l’unico che le dà un po’ di aiuto (ma perché vuole stantuffarla).

22) Claire Redfield è uno dei personaggi di Resident Evil. La fortuna la porta in un paese di zombie assetati di sangue. Inoltre quello che lei ama nel videogioco le muore tra le braccia per colpa del virus dicendole (eh, il tempismo) “ti amo”.

23) Clara Bow cresce in una zona malfamata, sua madre è schizofrenica, suo padre la stupra ripetute volte. Diventa famosa come attrice ma scoppia uno scandalo sessuale che la vede protagonista. Viene mollata dalle case cinematografiche, diventa pazza come la madre, muore nella sua casa di cura.

24) Clara de “Lo Schiaccianoci”. È una zuccherosa ragazzina che ama il suo soldatino di stagno schiaccianoci e si ritrova nella notte in mezzo ai topi e il suo principe soldatino amato è bellissimo è dolcissimo è ricchissimo…E difatti scompare. Pofferbacco, era solo un sogno.

25) Principessa Clara di “Drawn Together”, serie tv animata sulla scia di South Park. Rappresenta lo stereotipo della principessa Disney, nei suoi tratti si trova qualcosa di Ariel, di Belle e di altre principesse. È razzista, nel suo Paese le persone di colore sono tutti schiavi, è anche omofoba e considera gli omosessuali dei peccatori. Tenetevi forte care Clare perché la fanciulla, come tutte le principesse, ha una maledizione: ha un mostro tentacolare nella vagina (sic!). Soffre di carenze di affetto da parte del padre, tanto da diventare una spogliarellista per farsi amare da lui ed è una fervente e bigotta religiosa.

26) Clara è la protagonista del racconto “Lo specchio” tratto dal libro DIVIETO DI ACCESSO AI NON ADDETTI AI LAVORI di Camilo Josè Cela, premio Nobel per la letteratura nel 1989 (ed. Marcos y Marcos). Ecco uno stralcio: “Clara è una bambina bionda, seria, silenziosa, di una bellezza serena quasi strana […] nello sguardo c’è un disprezzo profondo e un po’ confuso per tutto ciò che  la circonda”.  Ex-giornalista e scrittore sperimentale, Cela ha sempre avuto una visione pessimista della vita e, ovviamente, ha subito pensato che una tizia di nome Clara potesse rappresentare la sua idea.

27) “La bussola d’oro” di Philip Pullman. All’interno c’è una Clara. Un’infermiera priva di vita, di curiosità, apatica e stupida con un daimon a forma di ridicolo barboncino. Lei è l’infermiera che aiuta a tagliare i bambini.

28) Claire dal telefilm “Tutto in famiglia”. È carina, ok, ma è una povera idiota e inoltre il suo ragazzo è un maniaco della Bibbia e della verginità e passano il tempo insieme a evitare di farlo. Con la conseguenza che sbroccano.

29) Claretta Petacci, l’amante di Mussolini. E sappiamo tutti come finì.

30) Se vuoi soffiarti il naso perché non usi una Clair?

31) Klara Gulla, sfigatissima protagonista del libro “L’imperatore di Portugallia” (ed. Iperborea). Si allontana dalla casa familiare molto giovane per cercare fortuna e finisce con il prostituirsi per potersi mantenere. Il padre, incapace di accettare quella squallida realtà, finisce per crearsene una tutta sua in cui credere fino alla morte. Quando lei torna a casa è cinica, triste e senza speranze nella vita.

32) “Clara va al mare” di Guido Quarzo, un bel libro su una bambina, Clara, che desidera andare al mare. Eh, peccato che sia down e non ci riesca. http://www.unilibro.it/find_buy/Scheda/libreria/autore-quarzo_guido/sku-12015332/clara_va_al_mare_.htm

clara va al mare

33) Quella dei test di gravidanza che se lo fai in 10 minuti ti fa bip e ti dice “tromba pure”, beh, si chiama Claire. Si vede che il nome dà una spinta alla riproduzione.

34) Clara Peller, vecchia, due pacchetti di sigarette al giorno e un mito della carne di manzo: http://ekbloggethi.blogspot.com/2012/01/storia-di-clara-che-trovo-il-manzo-e-fu.html. Imbarazzante.

clara manzo

35) Clara, tra le protagoniste di “Porgy & Bess”, opera, da molti ritenuta razzista, di Gershwin. La nostra impavida Clara c’ha il marito che vaga nella tempesta in mare. Nessuno lo salva. Clara ci prova e… muore. E nessuno si ricorda mai più di lei. “Jake e gli altri pescatori si preparano per il lavoro (It Take a Long Pull to Get There). Clara chiede a Jake di non andare e di venire a un picnic […] Clara vede la barca di Jake capovolgersi nel fiume e corre fuori per cercare di salvarlo […] Clara perisce nella tempesta (Clara, Clara, Don’t You Be Downhearted)”.

36) “Il ritorno di Klara” ovvero una donna che torna dall’esperienza dei campi di concentramento. Dopo 29 mesi di permanenza nel campo di Auschwitz, Klara, ebrea, ritorna a casa. Ma quello di Klara si rivela un ritorno impossibile. A chi ha sperimentato l’orrore, a chi si considera un morto vivente, diviene impossibile “fare finta di nulla”.

37) Su Topolino c’è sempre una Clara scassatrice di genitali.

38) Nel romanzo “La versione di Barney” Clara è la prima moglie del protagonista, pittrice che muore suicida a Parigi. Non ci stava molto con la testa, infatti si uccide perché, neo-Giulietta, non le arriva mai una lettera del marito.  Sì, solo per questo.

39) Clara era una delle figlie di Alessandro Manzoni. Che fiko! Ma nessuno si ricorda di lei perché non solo era femmina e, in fondo chissenefrega no?, ma è anche morta all’età di due anni. Voi direte: beh è normale, su dieci figli, all’epoca, mica vivevano in tanti. No, infatti. Solo Clara muore prematuramente neonata. Gli altri hanno la gentilezza di arrivare almeno ai vent’anni.

40) Ne “Il giallo di Via Tadino” c’è subito la presenza di una Clara: «il corpo di una bella donna sulla quarantina, sposata e madre di due figlie, si sfracella sui ciottoli del cortile, precipitando dal quarto piano», inizia il romanzo.

41) Claire Squires era la giovane donna che stava correndo la maratona di Londra ’12 e quando mancava solo un chilometro alla fine… muore! http://www.metro.co.uk/news/896976-claire-squires-named-as-runner-who-died-during-london-Marathon

clara maratona

42) Clara ovvero sulla connessione della natura con il mondo. A quanto pare il nome Clara risveglia tremebonde connessioni con i morti o con robe spirituali e alternative e filosofiche: http://www.ibs.it/code/9788878020047/schelling-friedrich-w-/clara-ovvero-sulla.html

clara libro

43) Claire, accoltellata e ignoto chi la uccise: http://www.ottopagine.net/common/interna.aspx?id=24632

clara coltellate

44) Nel monologo di Luciana Littizzetto, nella prima puntata del programma Quello che non ho, chiama la sua tetta Clara: http://www.tvblog.it/post/35831/quello-che-non-ho-il-monologo-di-luciana-littizzetto-video

45) La maga Clara imbroglia persino il Presidente dell’Inter Moratti… ma è una persona seria, serissima!
http://www.cronachemaceratesi.it/2012/03/02/ripreso-il-processo-alla-maga-clara-tre-testimoni-la-difendono/164379/

clara truffa

46) Clara, a quanto pare, è il terzo nome più da Milf che esista.
http://www.ildeboscio.com/2011/06/21/30-nomi-da-milf/

clara milf

47) Non c’è da aggiungere altro:

48) Film L’innocenza di Clara: cresciuti in Lunigiana, Maurizio e Giovanni sono amici nella vita e nella caccia, che praticano con passione. Condividono il marmo per lavoro e un quotidiano tranquillo interrotto da Clara, una giovane donna che s’innamora di Maurizio. Giovanni, sposato e annoiato, scolpisce e desidera Clara, che sposa Maurizio ed è amante di Marco, un cantautore locale. Clara, schiacciata dai silenzi e trascurata da Maurizio, cerca attenzione e premure tra le braccia di Giovanni. La sua gelosia innescherà una reazione a catena e una caccia all’uomo.

49) Questa pagina facebook e questo logo:

Niente di equivoco.

50) Nella Trilogia della città di K. c’è uno dei personaggi che si chiama Clara. Fa la bibliotecaria, salva i libri migliori dalla distruzione del regime comunista e questo è bello. Ma, c’è un grosso ma: uno dei protagonisti le sta addosso, da vero stalker, la obbliga a rinunciare al suo amante minacciandoli di morte e bruciandoli l’intimo. Le fa cose sessuali abbastanza discutibili. Fondamentale: amava moltissimo suo marito, ma, ucciso dal regime, le sono diventati i capelli bianchi ed è diventata completamente pazza, tanto da finire in un sanatorio. La storia non si può semplificare, perché ricca di colpi di scena, quindi questa Clara non è solo questo. Ma intanto, in attesa di leggere il libro, direi che può bastarvi.

51) Nel telefilm Modern Family Claire è… bionda. Non l’avreste mai detto. Non solo è bionda: è completamente fuori di testa, ecco perché quel telefilm fa ridere. Citando la bambinetta che interpreta sua figlia: “Non è stupida, solo che la puoi fregare facilmente”

52) Non dico niente. Le immagini parlano da sole (tratto da New Girl)

Leggete la maglietta
Leggete la maglietta

53) Nel film zombie Rec 3 – Genesis i due protagonisti si chiamano Koldo (?!?) e Clara. Sono al loro banchetto di nozze ma uno zio, anziché semplicemente non digerire, infetta tutti mangiandoli. Clara e Koldo (?!?) scappano e la loro prima notte è sicuramente avventurosa, ma non come ci si aspetta.

54) In THE FOLLOWING, telefilm con Kevin Bacon che parla di serial killer, c’è una Claire. Ha sposato e fatto un figlio con un assassino che cavava gli occhi alle sue vittime. Claire si porta a letto l’investigatore che indaga contro il marito.

Una che ha dei valori (cit. Marcolinorules)

55) Il ginocchio di Claire, film del 1970 la cui trama è: Jéròme è pazzo di desiderio nei confronti della giovane Claire e ha un’ossessione feticistica per il ginocchio destro della ragazza. In tutto ciò è ovviamente impegnato con un’altra.

https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=QxPhNBwCwdU

56) Una Claire in menopausa che non fa mai bella figura (direttamente da I Robinson): https://www.youtube.com/watch?v=w223iFQ0vpY

57) In una puntata del telefilm Castle (puntata 5×19), Clara è un’agente del fisco che viene fatta fuori. Inoltre, è bionda.

Claire

58) Recensione di ristorante milanese su ViviMilano.it: “Una saletta minuscola che sa di latteria. Un menu che guarda al Piemonte. E uno staff cortese, capitanato dalla bionda e garrula Clarissa. […] Al timone Clarissa, coraggiosa bionda e materna come le pioniere di certi western. […]”.

59) Indimenticabile personaggio da annoverare tra i Clara Nomen è Clarice Starling (Clarice è infatti un altro modo per dire “Clarissa”). Chi fu costei? Protagonista con Hannibal Lecter de Il silenzio degli innocenti racchiude in poche parole il suo sfighismo claranomeniano: deve frequentare e capire Hannibal (noto fan della carne umana), riceve una sua telefonata rimasta alla storia del cinema come “inquietante” e un serial killer tenta di ucciderla. Per la Clarice del libro, leggermente diversa, andare al numero 62. Ah, e guardatevi questo: http://www.youtube.com/watch?v=tMrgXU4WoBY

60) Clarice Starling, però, ha anche una sua storia claranomeniana nel libro da cui furono tratti i film della serie “Hannibal Lecter”. Ecco un assaggio: nel libro Lecter manipola Clarice con invasive tecniche psichiatriche e massicce dosi di droga, spingendola a riconoscere in lui un sostituto del proprio defunto padre. Al termine di una cena in cui Clarice mangia senza problemi il cervello della persona che più odia al mondo, i due diventano una vera e propria coppia, e fuggono insieme. Anni dopo ritroviamo Clarice ancora felice della sua nuova vita con Hannibal Lecter, nonostante egli non le somministri più i potenti psicofarmaci che l’hanno tenuta tranquilla all’inizio.

61) In Grey’s Anatomy, puntata 6×02 della serie, ecco a voi una Clara: una giovane donna australiana coinvolta in un incidente di motoscafo che le ha permesso di perdere entrambe le braccia e sostanzialmente una gamba. Ovviamente questa Clara crolla nella depressione.

62) Clara è la figlia dell’angelo Castiel nel telefilm Supernatural. Più precisamente, oltre a essere bionda, il padre esce di casa. A un certo punto DIO lo prende con sé. Diventa un suo angelo. Si dimentica per sempre di avere una moglie, di avere una figlia e la abbandona sull’uscio di casa dicendole “io non sono tuo padre”. Non è specificato, ma temo fosse il 19 marzo.

63) Nel film Melancholia di Lars Von Trier, diviso in due capitoli, uno dei due è incentrato su Claire (Charlotte Gainsbourg), sorella di una Kirsten Dunst fuori di testa, al limite della depressione cronica. Muore perché la colpisce un pianeta blu immenso, che brucia lei, sua sorella e suo figlio. Tratto da una storia vera su Mercurio.

64) Episodio 9×04 di Waking the dead: un corpo carbonizzato apre la scena, è quello di Claire Somers , una donna scomparsa da venticinque anni. Si scopre che poco prima della sua morte, Claire ha visitato una clinica privata per ottenere alcune pillole di anti-depressivi.

65) Claire, dal film I’M NOT THERE, documentario molto alternativo su Bob Dylan. La suddetta è moglie di uno svalvolatissimo Heath Ledger, star/Dylan che la tradisce e si scopa l’inscopabile. Triste e remissiva, la sua unica passione era la pittura ma vi rinuncia per le figlie e il successo del marito.

66) Nel telefilm “House of Cards” la moglie del protagonista è Claire Underwood. Oltre a essere bionda segue qui sotto il commento al personaggio:

Cattura

67) Clara Carota è una goccia che fa traboccare il vaso:

clara carota

68) Il mistero di Villa Clara: Clara sarebbe stata figliastra del padrone della Villa, un nobile, che l’avrebbe poi murata viva all’interno della stessa costruzione, per punirla di una tresca incorsa tra costei e un sottoposto del casato. Non trovando pace per la tragica condanna, la giovane Clara si sarebbe trasformata in uno spirito che tuttora infesterebbe la Villa.

69) “Clara”, canzone di Joan Bautista Humet. Per tutta la canzone Clara langue, naufraga, si abbandona, ha perso tutto e guarda l’orizzonte cercando consolazione alla sua disperazione interiore: http://www.im-digital.biz/letras.asp?Id=5062. C’è poco da ridere.

70) “Renaldo & Clara” è un film del ’78 di Bob Dylan. A parte non avere una trama, e quindi difficile annoverare questo Clara Nomen tra le più iellate o tra le bionde, si può certamente dire che questa Clara a volte è Clara e a volte è Sara (un buon inizio no?) e più volte ha una rosa che passa a degli uomini, simbolo che sta dando il suo fiore a degli uomini. Sì, duri di comprendonio, l’ha data.

71) Claire Kubik è un personaggio del film “High Crimes”: la felice vita dell’avvocato Claire Kubik viene sconvolta dalla scoperta della doppia identità del marito Tom. In realtà il marito si chiama Ron Chapman ed è un ex-marine accusato di strage. 

72) Clara Immerwahr, moglie del chimico tedesco Fritz Haber, Nobel per la Chimica nel 1918 e inventore del gas Iprite usato durante la Prima Guerra Mondiale. Nata con la speranza di potersi dedicare alla ricerca, resta delusa: Fritz fa una grande carriera e Clara deve assumersi l’ingrato ruolo della consorte del professore, con funzioni di rappresentanza.
Sapute le cose terribili che aveva fatto il marito, si spara in testa.

73) Prendiamo la 6° stagione di Castle. Mettiamoci una morta ammazzata e chiamiamola Claire. Un cambiamento di tendenza importante: pur trattandosi di un telefilm stavolta la scelta ricade su una bruna. Immagine

74) Clara e l’Uomo dei topi, un racconto di Michel Faber senza né capo né coda. Clara è finita una “passeggiatrice”, non riuscendo a trovare una professione migliore. Un giorno fa la conoscenza di Mr Heaton, un uomo che la pagherà se Clara si farà crescere un’unghia.  Quando l’unghia ha raggiunto una certa lunghezza, Mr Heaton le chiede di assistere a una caccia ai topi (bleah!) e nel mezzo dell’evento dovrà inserire il dito con l’unghia lunga nel retto dell’uomo. Clara accetta (sic!), ma se ne pente subito e non riesce a farlo. Fine.
E quindi?!?

75) Clara Oswald, The Impossible Girl: tutti i nerd appassionati di Doctor Who hanno una sola domanda, da qualche tempo ed è “who is Clara Oswin Oswald”? Clara rischia la propria vita per salvare il Dottore, gettandosi in diverse linee temporali e frammentandosi in diverse parti, portando alla creazione di numerose eco della Clara originale in diverse epoche. La Clara originale rischia di rimanere intrappolata nella linea temporale, ma il Dottore la porta fuori di li mettendola in salvo. Due delle sue eco, infatti, muoiono.

Clara Oswald

76) Proprio Claire è il nome della moglie di Rust Cohle, uno dei protagonisti del telefilm True Detective. Dopo la morte della loro figlia, in circostanze piuttosto dolorose il marito diventa un cinico, mezzo matto e senza soddisfazioni nella vita se non quella di arrestare maniaci sessuali e serial killer. Lei lo lascia dopo il lutto impossibile da dimenticare.

77) Un film svizzero, e ho detto tutto. “Clara and the secret of the bears” racconta di una tredicenne che vive con la madre Nina e il patrigno Jon in un’isolata fattoria sulle Alpi svizzere. Attraverso il ritrovamento di una scarpa, Clara entra in contatto con Susanna, una ragazza della sua età vissuta due secoli prima. Quando questo “fantasma” le chiede aiuto, Clara decide di aiutarla, suscitando lo sgomento dei genitori.
Soprattutto: che palle.

Film svizzeri con Clare

78) Clarice Lispector, scrittrice sudamericana molto apprezzata dalla critica letteraria. Morì di cancro la sera prima del suo compleanno.

79) Clara Eugenia Danglars, personaggio femminile de Il Conte di Montecristo di Alexandre Dumas padre. Odiosa, scontrosa, bella ma fuori da ogni canone femminile dell’epoca, è figlia di uno dei protagonisti della rovina del Conte. Passa inosservata per tutto il romanzo finché, in un chiaro e taciuto atto di ribellione lesbo, non scappa di casa vestendosi da uomo e frequentando una donna. Uno dei personaggi femminili della letteratura più insulsi e antipatici che abbia mai trovato. Qualcuno potrebbe leggerla come una donna libera che si ribella alle convenzioni, ma è solo moscia e si ribella grazie all’ingente patrimonio che ladra dalla cassaforte di famiglia.

80) Nel telefilm “New Girl”, puntata 3×15, uno degli ex di Jess parla così di sua moglie: “Claire, la odio! L’ultima volta che mi ha ringraziato è stato quando le ho spostato la sedia al matrimonio!”

81) Nel film “Elizabethtown” c’è una Claire, ovviamente bionda. Si tratta di una “bizzarra assistente di volo fin troppo simpatica ed espansiva”.

Elizabethtown

82) Clara, nel film “Byzantium”.  Una giovane donna che dopo essere fuggita dalla scena di un violento crimine si rifugia in una località costiera, trovando riparo in motel fatiscenti. Clara inizia a prostituirsi e trasforma in un bordello uno dei tanti motel della zona. In più è una vampira, quindi senza saperlo magna la gente.

83) Avete mai visto quel film romanticone dal titolo “Un amore all’improvviso”? Una fantastica Claire ne è co-protagonista. Una giovane donna che potrebbe avere tutto dalla vita, ma si sceglie proprio Eric Bana che viaggia nel tempo, che la molla ogni 10 minuti per andare nudo chissà dove, che si fa una vasectomia senza dirglielo e che, ovviamente, non fa una bella fine, lasciandola sola e disperata alla continua ricerca di una sua versione più giovane che la venga a trovare.

84) Libro edito da Einaudi, dell’autore Nicola Lagioia, dal titolo La Ferocia. Questa la quarta di copertina: “Clara è magnetica. Illumina le stanze in cui entra o le oscura, a seconda della tempesta che l’accompagna. L’ultima volta che l’hanno vista viva, camminava nuda nel centro della statale Bari-Taranto. […] Al centro c’è un corpo di donna chiuso nello sguardo di tutti quelli che hanno creduto di poterlo possedere, e intorno l’abissale cruenta vanità del potere”. Tutti pensano che si sia suicidata, ma… lagioia solo nel cognome.

85) Nel film “Frank” c’è Maggie Gyllenhaal che interpreta Clara. Dunque: a) è completamente folle, sembra una suicida sull’orlo di una crisi di nervi; b) è innamorata persa di Frank, che è un tizio che indossa sempre una testa di cartone finta e canta in maniera assurda; c) urla e si agita senza motivo, cantando roba da Lana Del Rey psicotica; d) non è restia a usare un coltello. Un personaggio materno, direi.

Clara in Frank

86) Dalla bellissima serie tv The Newsroom arriva una Claire per cui provo un leggero odio. Si tratta di uno dei personaggi principali, chiamata da tutti Maggie (nome completo Margareth Claire, infatti) ed è una stagista all’interno della redazione. Nella 1° stagione è fondamentalmente un’isterica che frequenta uno dei pezzi grossi della rete, ma ama un altro dei pezzi grossi. Vista la sua bruttezza ci si chiede cosa li attiri ‘sti maschi: no, le tette no e neanche la simpatia (è abbastanza idiota, piange nei cessi e non si capisce dove si sia laureata). Nella 2° stagione è anche peggio: va fuori di testa, prendere tranquillanti e medicine che abbattono i cavalli e finisce su YouTube per un video ad alti livelli di imbarazzo. Non dimentichiamo una cosa: è ANCHE BIONDA!!!

maggie

87) Anche Jennifer Lopez ha scelto di cimentarsi in una Claire adventure: infatti è la protagonista del thriller IL RAGAZZO DELLA PORTA ACCANTO la cui trama è un tripudio di gioie. Claire Peterson si è separata da poco tempo dal marito che la tradiva. Un giorno, nella villa accanto, arriva Noah che invita Claire a cena a casa sua per fare sesso. Ma il ragazzo diventa ossessivo nei suoi confronti.

88) Avete visto Jurassic World? Se la risposta è sì dico che mi dispiace. Ma non solo: vi dico che la protagonista femminile è una rossa Claire che gestisce il parco per meriti ignoti, è ovviamente incapace di difendersi e per tutto il film urla, corre, piange, urla di nuovo. In particolare facciamo notare che cerca di salvarsi dai dinosauri che paiono volere solo lei, manco fossimo in King Kong, ma lei sfugge ai dinosauri correndo con dei tacchi a spillo nella foresta. Cose che ti si incastrano dopo 20 secondi, ma lei urla e tutto si risolve. Non muore. Purtroppo.

89) Clara Brereton è la nipote povera di Lady Denham nel libro Sanditon di Jane Austen.

90) Una Clara nata dall’idea di Stefano Accorsi. In “1992” Clara è la simpatica segretaria di 2000 anni geologici nella sede Fininvest, assolutamente conscia delle tangenti e assolutamente innamorata di Berlusconi.

91) Nella serie tv “Jane the Virgin” Clara è il vero nome di Sin Rostro, una criminale senza scrupoli, boss della droga. Uccide il marito che tradiva con la figlia di lui.

92) Scomodiamo anche The Big Bang Theory con un personaggio one-shot nella puntata 9×14. Claire è una ragazza BIONDA, squattrinata, che conosce i protagonisti durante una discussione e decide di scrivere una sceneggiatura su di loro. È perennemente insoddisfatta, lavora come barista ma odia il suo impiego, Raj cerca di rimorchiarla ma lei neanche se ne accorge.

93) Breakfast Club, film del 1985. Presenza di una Claire su cui ci sarebbe da spendere un romanzo, ma nel frattempo semplifichiamo con una semplice battuta: uno dei protagonisti le chiede il nome, Claire risponde lei. Claire? Sì, Claire. È un nome da tizia grassa. A voi due esempi sotto:

schermata-2017-02-13-alle-21-07-29schermata-2017-02-13-alle-21-07-42

…continua

Annunci