Il talento del Sms

Da alcuni anni sono arrivati gli smartphone. Suppongo che la notizia stia per farvi cadere dalla sedia.
Da alcuni anni, intendevo dire, ho perso uno dei pochi necessari utili talenti che ho mai davvero avuto: digitare sms senza guardare la tastiera. E farlo velocemente, senza sbagliare tra spazio e numero 9, senza confondere il 3 con il 6 e ricordando che la T sta sotto all’otto.

Ricordo come tutto è cominciato. Avevo un Nokia, il modello era di quelli più scarsi e tristi che si potessero avere, nulla a che fare con il supersciccosissimo Nokia 3330, cellulare che andava di pari passo con l’alta posizione sociale nella comitiva di amici e l’uso assiduo di Nike Silver. All’epoca tutto ciò che era figo aveva almeno una N e una K nel nome.
Il mio telefonino aveva la cover azzurra, un tasto centrale giallo fluo e i più bassi punteggi di Snake mai visti in Italia. In compenso potevo mostrare con fierezza le lettere consumate e mangiucchiate sui tasti, sbeffeggiando chi aveva bisogno di almeno un accenno di numero per ricordarsi come chiamare la mamma.

Era facile sentire un continuo e imperterrito “clac clac clac” di tastini che venivano pigiati a velocità impressionanti. Erano gli anni in cui si ululava nelle scuole che i “gggiovani” avrebbero tutti avuto il pollice retroverso o il nervo sciatico al dito medio o il polso arteriosclerotico. Leggende metropolitane che davano per spacciate più o meno tutte le generazioni che hanno fatto le superiori tra il 2000 e il 2010. Nel giro di 4 anni possiamo rispondere serenamente che le dita ce le abbiamo ancora, i tasti non si usano praticamente più e il nostro pollice fa l’ok come neanche in “Ok il prezzo è giusto”. Ma schiacciare dei tasti non significava saperlo fare SENZA guardare. Alla stessa velocità inquietante, soprattutto.

“Dai, scrivimi un sms”.
clac clac clac clac clac clac clac clac clac clac clac clac.
Intanto ti guardavo fisso e potevi farmi scrivere di tutto: per dire, anche mammografia o trascendentale o psoriasi. No problem, davvero. E così assumevo quel fascino da Elephant Man, da fenomeno da baraccone. Occhi sgranati e un flebile “ma dai, mitica!” che mi bastavano per tutta la serata. 
Le altre ragazze, chiaramente, assumevano un atteggiamento reverenziale nei miei confronti: anziché pensare solo che ero sfigata e che avevo bisogno di un uomo, finalmente capivano che non era colpa mia e che non avere le Silver, non avere il 3330, non avere il Booster non poteva essere una spada di Damocle continua sulla mia testa. 
Avevo la velocità nel digitare sms nel sangue, un po’ come Aragorn quando fa il Ramingo. Lui è un Re, ma, insomma, mica è colpa sua se non se la sente di governare e preferisce girare con un mantello addosso e frequentare mezzi uomini.

Ora che ho un S3 che posso fare? “Ehi guarda che #selfie ti sparo” oppure “Hai notato la mia app? Bella la mia app vero? Vorresti la mia app lurido iOs eh?”. Schermaglie da nerd.
Ora ho un talento in meno ed è anche un talento ANZIANO.

Cellulare touch di ultima generazione
Cellulare touch di ultima generazione
Annunci

17 pensieri su “Il talento del Sms

  1. sei anche tu entrata nella cerchia di “Quelli che…..”
    in tutto questo c’è un lato positivo non sentire più quell’insopportabile “clac clac clac”
    :)

  2. Il tempo prende l’accelerata proprio inesorabilmente in questa fase, sembra quasi che la sua strada sia cosparsa di olio a quanto è veloce e tu ci scivoli dentro con tutto il bagaglio della tua vita.

        1. Ti assicuro che conosco ventenni con problemi di capello cadente. Se vuoi convincermi che sei vecchio devi darmi altre opzioni. Non so, “quando andavo alle medie io non c’erano ancora i computer”, per dire.

          1. Quando andavo alle medie c’erano ancora dos e windows 3.1, i cellulari erano grandi come telecomandi, l’accesso a internet esclusa bolletta era di 200.000 lire… Sì c’erano le lire… E le Spice Girls e la macarena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...