Quel poco di buono che inventò la Tv

Dopo esserti laureato parte l’intrippata pseudo filosofica “che farò della mia vita che sarò domani ma è solo un pezzo di carta o mi vale qualcosa?“. Domande giuste, sì, ma che vanno assopite (perchè sono difficili…abbastanza difficili) con dosi massicce di 1) cazzate; 2) telefilm in ogni salsa; 3) serate di alcol – sia soli che in compagnia; 4) droghe mescaline o, in mancanza di queste, camomilla; 5) libri – possibilmente Harmony.

Niente funziona meglio contro la ragione che una di queste cose, prese insieme possibilmente. Non saprete neanche di esservi effettivamente pippati 3 o 5 anni di Lettere e Filosofia e tutto filerà liscio.

E’ così che una tossicodipendente compulsiva like me giustifica la sua dose giornaliera di Fringe, una serie televisiva che se non avete mai visto dovreste vedere. E magari non associatela alla visione di Flash Forward perchè lì cominciate anche a dimenticarvi piccoli gesti normali quali LAVARSI e RESPIRARE. Ho iniziato così, guardandolo per caso a Verona, mentre davo gli esami di gennaio. Era dopo Doc. House e mi sfiziò…

Ora mi sono vista tutta la serie finora prodotta in circa una settimana. Ho portato il mio computer dal fidanzato pur di non perderla. Per questo, per il bene psicofisico mio e di chi mi è accanto, vorrei scrivere a Te, JJ Abrams, subdolo produttore e creatore di serie tv che mi stanno annientando.

Rispettabile Signor JeiJei,

da piccolo le hanno dato X- Files in vena? Quando ha cominciato ad andare a scuola e vedeva che i suoi amichetti la evitavano non si è fatto domande? Signor JeiJei lei mi sta rovinando la vita. La notte sogno cosa farà Olivia Duhnam e cosa potrà mai risolvere Walter Bishop. Su Rai 4 fanno le repliche di Lost e io la vedo, la sento ridere alle mie spalle. Lo sa che mi sta distruggendo.

Signor JeiJei, prima di finire questa lettera lei sarà stato rapito da alieni che in realtà sono agenti FBI che stanno cercando Rambaldi ma hanno finito per cadere su un’isola deserta e quando gli Osservatori l’avranno trovata sarà finita. Capisce quello che dico? No?

Benvenuto nel mio mondo, Signor JeiJei.

Annunci

2 pensieri su “Quel poco di buono che inventò la Tv

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...