sfiancamento futuristico – bah!

 
Fare progetti mi succhia via…tutto, praticamente tutto.
Srivere, o leggere, si trasformano in doveri perentori e sfiancanti. DEVO finire quelle pagine, HO DA STUDIARE.
Se ci siano, sottintensi, motivi burocratici o puro masochismo devo ancora capirlo.
 
Mi credevo un pò più ventenne e meno millenaria, eppure sono sul filo delle emicranie, bevute via con qualche intruglio "magico", e desiderosa di annullare tutto. "Ho sbagliato, scusate, io in realtà volevo fare un viaggio o due o cento e non tornare".
Magari è voglia di vacanza…ma è più sopravvivere nei panni sporchi di un’età che non sfrutto, di un momento che ho reso più grande, più complicato. Cosa succedeva se non mi devastavo di tempi stretti?
 
Faccio tutto nell’inutilità (imprevedebile) del futuro, parola sempre di troppo, carnosa e piena di sè. Di me.
Fottuto futuro.
Fottuta triennale letteraria mercificata.
Se ci credo ancora è perchè ho dei pruriti, e li trasformo in scrittura.
 
Lettura malinconicamente serale: Canti Orfici, Dino Campna.
 
Pensare a volte fa l’effetto dell’ubriachezza sballante, e ti getti sul bagno per cancellarne le tracce.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...