too poor for us

 
Cercava lavoro, nella tuta blu e bianca, sulla bici.
"Suoni ufficio, sì sì, U-F-F-I-C-I-O, sì".
Lui suona ma non rispondono.
Non c’è cattiveria, per una volta, ma solo
tempi diversi. L’ufficio era vuoto.
Bici sgangherata, vorrebbe dire sono qui, cerco lavoro.
Invece torna da dove è venuto.
 
Ed io guardo.
E non mi viene voglia di parlare
d’arte e libri e amore.
Sono tutte stronzate
di fronte al vero.
 

 
Annunci

14 pensieri su “too poor for us

  1. no, non sono stronzate. perché arte, amore, libri spesso sono un prezioso salvataggio dal vero (tu stessa hai sfogato una tensione malinconica scrivendo sul tuo blog, cioè producendo arte – in questo caso poetica). quindi, aiutano a sopportare e reagire.e poi per te, per me, per altri, libri e arte dovrebbero essere il futuro anche lavorativo. diventare essi stessi il vero. anche noi andremo a suonare, magari senza bici e senza tuta, a qualche ufficio (di giornale o casa editrice), e magari nemmeno a noi apriranno. però la sera potremo consolarci, almeno un po’, con un buon libro o con un ottimo bacio. e andare avanti, a bussare da qualche altra parte (come avrà fatto anche il tuo ciclista in tuta blu e bici sgangherata).

  2. io sottoscrivo Josef. Non ci vedo tutta questa poesia e questa salvezza tramite l’arte. nè credo che potrò (spero) comprendere quel tipo di dolore dell’uomo in tuta.Suonare come dici tu, iuri, non è suonare come ha suonato lui.Non tutto possono libri e amore, anche se possono molto.

  3. e poi…IO posso scrivere e mi pare di reagire.Ma io sono anche in una diversa situazione. Lui non credo sia andato a leggersi un buon libro.

  4. ma la conoscenza Cler i ricordi felici aiutano anche a superare la delusione di un silenzio di un rifiuto…credimi…:-)

  5. io non penso che i libri o l’amore siano inutili. altrimenti non sarei qui, altrimenti tutto ciò in cui credo, per cui studio, per cui affronto le giornate non esisterebbe e cadrebbe giù. ma penso che non valga per la situazione per cui ho scritto, per il tipo di persona che era lì in quel momento e per la sensazione di vuoto estremo che ha suscitato.credo che libri e amore siano vitali, ma non per tutti. ed è anche giusto così, perchè a volte c’è da pensare ad altro.

  6. magari pensava ad un panino…e poi gli e’venuto in mente quel panino mangiato con in quel giorno o visto in quel quadro com’era bello o com’era bella e simpatica o gentile lui….ecc…ecc….la Bellezza riempe Cler …volevo dire solo quello…anche quando altro e’il bisogno..il sogno non cancella la fame ma l’attenua ..per me e’cosi’…pero’ho capito cosa intendi forse tubero ed io vorremmo …speriamo che anche per lui sia andata cosi’tra il silenzio di ora ed un tempo posteriore di risposta..ciao!

  7. non è detto. semplicemente io ne ho una visione di disagio, e di difficoltà. tu hai forse una vista migliore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...