Ehi! Quella ragazza è esplosa!

 
Felice ritorno in Università dove ho fatto il mio giornaliero allenamento gratis vagando semi-smarrita per aule (si sente ancora puzza di esami. Esami che non ho dato) e uffici, maledettissimi buchi per burocrati. Voevo solo la mia dose di libri e consultazioni, pensavo di evitare la folla dei prossimi mesi alle copisterie ma qualcosa è andato storto, forse perchè tutti l’hanno pensata come me. Firme, prestiti, fotocopie…ad un certo punto mi sono gettata su una poltroncina tra l’ufficio di un certo tizio-esperto-di-germanistica (s’incontrano certe persone tristi alle volte…) e una biblioteca mignon che ho scoperto ora, dopo un anno. Ero inequivocabilmente scoppiata, la borsa straripante (perchè le mie borse sono sempre piene di roba e non ho mai un fazzoletto?) sbrodolava fogli, un saggio di miliardi di pagine che ho già deciso di non aprire mai – pena la morte, qualche appunto e la moleskine soffocata tra il maglione e il portafoglio. Vuoto, quest’ultimo, tanto che ho pensato che se me lo scippassero i veri derubati sarebbero i ladri.
Qual è il senso del vagare a random di noi universitari? La figura di un uomo coi capelli bianchi che studia davanti a me adesso mi trasmette una sensazione angosciante: a che età è entrato, di grazia?
E poi sono convinta di aver sentito urlare da qualche parte dietro gli scaffali di libri che a casaccio ricoprono la facoltà. L’università di Verona non è solo un labirinto, è un enigma.
Prendi un ascensore e c’è la straordinaria sorpresa, il rischio vitale di non capire dove sei. "Dlin-Dlin, terzo piano". Sì, ma di quale dimensione?
Annunci

9 pensieri su “Ehi! Quella ragazza è esplosa!

  1. Hai presente quello smarrimento emotivo e mentale quando ti trovi in facoltà attorniato da studenti occupati a studiare, leggere, chiaccherare, ingurgitare caffè, fumare? Un senso di inappartenenza. Bisognerebbe capire se ho sbagliato facoltà o ho sbagliato ad andare all’università…. mha!

  2. Anch’io continuo a essere contraria agli esami…
    Hai mai premuto – 1 in ascensore…io si e nn sn finita al cla, ma nei meandri dell’università…paura!
    Spilly

  3. 1. Mi fa piacere che anche tu usi la Moleskine…è la cosa più "customizzabile" della galassia dopo il frigorifero.
    2. Io ancora non ho il piacere di sbattermi in un’università. E se continua di questo passo, non credo lo farò più. =P
    3. Per Veronica. Io una sola volta ho premuto -1 in un ascensore. Purtroppo era quello dell’ospedale di San Severo e mi sono ritrovato…nell’obitorio!

  4. Hai sbagliato ad andare all’università JosefK. Almeno credo, basandomi su quelle identiche sensazioni che pure io provo.

  5. spi, accidenti, ieri è successo!!!!!!!!c’erano scatoloni e polvere e ragni….macchecazzo….incredibile.
     
    matteo, non sapevo avessi studiato a verona. c’è la tua foto con il premio studente dell’anno in giro? :D io non avrò MAI una cosa simile
     
    mario, ma perchè rattristarmi così? obitori e latre cose…argh….. (la moleskine è per gente seria…che scherzi?)
     
    david, ah ok voi state facendo un discorso a parte. (forse la colpa non è dell’università ma della facoltà.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...