Apollinaire – L’addio

 
Ho colto questo filo di brughiera
Ricordati che l’autunno è morto
Non ci vedremo più sulla terra
Odore del tempo filo di brughiera
Ricorda ancora che io ti aspetto.
 
deep_space_by_Royalshake
 
a mia madre che non si fida ancora a lasciarmi andare…
Annunci

7 pensieri su “Apollinaire – L’addio

  1. Ehi ciao.! Passavo di qui per caso e non potevo non lasciarti un commentino(visto che sono anche la prima XD ).!
    Mi ha molto colpito il tuo blog.. Molto originale.. Complimenti.!
    Mi piacciono un sacco le tue frasi negli interventi..
    Eheh dai.. Se ti va passa anche da me.. MI farebbe molto piacere.!
    CiaO CiaO Un BaciO** °_MaRtI<—

  2. la mia poesia preferita , anche se io la preferisco con un adattamento dal francese un pochino diverso, ma poco importa, è sempre molto toccante

  3. grazie marti, passo più che volentieri.
     
    matteo, purtroppo se fosse stata una poesia inglese l’avrei anche potuta apprezzare in lingua originale, ma in francese…mmm…non ci capisco un’acca. comunque resta una poesia delicatissima. sono d’accordo.

  4. ah, pure io col francese son preso con le bombe…però nn intendevo quello, mi sono proprio espresso male!!
    intendevo che io l’ho scoperta tradotta in maniera differente, te la riporto:
    Ho colto questo stelo di brughiera
    l’autunno è morto, devi ricordare
    non ci vedremo più su questa terra
    odor di tempo stelo di brughiera
    ricorda bene ch’io t’aspetto ancora.
     
    Ma l’ho letta adattata in duecentocinquantamila maniere, ed ogni volta è stupenda!

  5. sì, è leggermente diversa.
    però mi piace anche nella "tua" versione. –ti approprio della traduzione ;)
    a volte devo dare ragione al mio ex profe d’italiano del liceo: ogni traduzione è una tortura, o qualcosa di simle. beh insomma, lui prendeva le traduzioni per omicidi. Non ero granchè d’accordo perchè lui pretendeva che anche film come la corazzata potemkin fossero visti inoriginale e puoi ben capirmi: che palle.
    Ma sto divagando. :D

  6. il tuo professore aveva ragione…a mio avviso i libri di poesia in lingua straniera dovrebbero farli tutti (fortunatamente spesso è così) in lingua originale con la traduzione a fianco. Voglio dire, tantissime poesie risultano meravigliose anche per il suono della lingua in cui sono scritte…per i film magari chiuderei un occhio, visto e considerato che il doppiaggio italiano da una misura a tutti…

  7. sono d’accordo. infatti ho moltoi libri con traduzione a lato.
    questo aspetto della traduzione l’ho scoperto pian piano con shakesperare, leggerlo in inglese è davvero intenso, un brivido. In italiano era ovviamente bello, senza nulla togliere al traduttore, ma…beh….
    give not a windy night a rainy rainbow morrow,
    to linger out a purposed overthrow.
     
     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...