La scorta

 
A cosa serve la scorta se ti fanno saltare in aria davanti a un bar, una casa, mentre guidi.
A cosa serve la scorta se ogni giorno ti minacciano e hai paura e nessuno che abbia il potere fa qualcosa.
A cosa cazzo serve far morire cinque carabinieri perchè lo Stato non esiste e si libera la coscienza dicendo "beh, aveva la scorta".
A che serve, mi chiedo, morire per un paese in cui la camorra viene eletta e diventa sindaco, sottosegretario, presidente.
A cosa serve la scorta quando vivere diventa più doloroso che morire.
A cosa serve la scorta se una bomba nella tua auto cancella tutto quello per cui ha lottato, creduto, pianto.
 
tra poco tocca a te, Paolo.
 
Annunci

31 pensieri su “La scorta

  1. tanto per fare il retorico, ti scrivo una frase di Bertolt Brecht (forse): "Beato il popolo che non ha bisogno di eroi".
    per essere più concreto ed originale, ti posso dire che l’Italia è piena di eroi, tutti accomunati dalla sfortuna di essere italiani: ovvero, di avere stronzissimi funerali di stato, dove ognuno dei "potenti" si candeggia la coscienza dalle proprie responsabilità con finte facce di dolore ed ipocrite lacrime, e poi di essere abbandonato all’oblìo totale. guardiamo borsellino, o falcone, o i carabinieri di nassiriya, o raciti, o d’antona, o biagi, o moro… e si potrebbe andare avanti per mooooolto. questa è la sfortuna di essere un eroe italiano, di esserlo stato in un Paese che ti ricompensa esteriormente con vie e piazze, per poi dimenticare o peggio calpestare sistematicamente le tue idee, per le quali tu, eroe, non solo hai lottato ma dato la vita.
    tanto per essere ancora una volta scontati, è tutta una presa per il culo dove a rimetterci sono i migliori (leggi coloro che ho e non ho nominato prima) o i deboli. d’altronde, non credo che un Paese che, per sensibilizzarsi concretamente riguardo ad un problema di primo piano come quello della connessione tra mafia e smaltimento di rifiuti tossici, ha bisogno di un FILM si possa considerare un Paese serio. questo senza sminuire saviano, anche lui destinato a saltare in aria prima o poi, ed il suo lavoro. solo per dire che, probabilmente, anche prima di saviano il problema c’era. e molto probabilmente prima di saviano c’erano comitati, o proteste di cittadini, che lo Stato ha candidamente ignorato…
    mah, meglio credere alla pubblicità va…

  2. A che servono scorte, certificati antimafia, poliziotti? Cosa vuol dire presenza dello stato?Se a morire sono imprenditori, pentiti e i loro figli, magistrati… a che serve?A tutto e a niente…

  3. vi posso fare una domanda, ma qui qualcuno è del sud? no dico, lo conosce qualcuno il sud? quello nn del sentito dire sia kiaro….

  4. gargamella,io sono del Sud e prima ancora sono italiana, non mi piacciono questi facili regionalismi "se non sei del sud non lo capisci, se non sei del nord non sai nulla". E qui non si sta parlando del Sud. Apprezzo quando le persone leggono e commentano con frasi inerenti all’argomento. Se per estensione credi che parlare di mafia e camorra significhi parlare del Sud allora non sai granchè.
     
    josefk e iuri: avete detto tutto quello che c’era da dire.

  5. *
     
     
    per dire che quoto, soprattutto l’indignazione e, da persona che crede in degli ideali, il dispiacere.

  6. ho pensato alla scorta (anzi, alle scorte) dopo un servizio di annozero ieri sera, sulla morte dell’imprenditore che denunciò i suoi "nemici" e che morì senza che lo difendessero a dovere.

  7. commuovente, ma lo stato c’è, e cmq parlavo con unoche diceva (cito testuali parole): "non credo che un Paese che, per sensibilizzarsi concretamente riguardo ad un problema di primo piano come quello della connessione tra mafia e smaltimento di rifiuti tossici, ha bisogno di un FILM si possa considerare un Paese serio" questo svilisce l’animo, non era per fare regionalismi o lacalismi del cazzo, anche perchè l’attuale condizione campana, e lo dico da campano, dipende, 1 dalla criminalità, 2 dal deficit di stato, 3 dal silenzio grottesco delle persone che ci vivono, 4 dal qualunquismo che ci circonda, 5 dal patto criminale tra nord, che smaltisce i rifiuti e camorra. Questa non voleva essere una scaletta, sarebbe un errore gravissimo, ma sono tutte sullo stesso piano, la mia, ripeto da campano, ma prima di tutto da ITALIANO, è una preoccupazione cresente, però è anche vero che la questione è nostra e noi dobbiamo solo fare uno scatto d’orgoglio, anche localistico, per quanto sbagliato….sul problema della scorta c’è da dire che la scorta di borsellino, quando quest’ultimo decise di rifiutarla, lo seguì ancor più volentieri…purtroppo ogni morte è un prezzo atroce per la madre patria, ma come diceva spesso borsellino, si può decidere, morire una volta sola, o morire tutti i giorni….mi dispiace molto che si ritiene il fatto solo del sud, ma non lo è…solo che come si è visto nel sud, e ripeto io purtroppo lo vedo, trova il suo riferimento….non è vero che serve lo stato, perchè lo stato siamo noi, non è qualcosa di astratto, lo stato sono io, tu, noi….non è il premier o il poliziotto lo stato siamo noi….che deve lottare affinché le regole vengano rispettate insieme alla legalità….e poi scusa ma mi da fastidio, qua sembra davvero che ogniuno abbia la soluzione, solo che però è il sud che marcisce sotto i colpi dell’odio, politico, televisivo quindi mediatico, criminale…..nulla da dire, solo non ci lamentiamo se poi la bandiera tricolore diventa monocolore, ROSSO, come il sangue che si versa ogni giorno….( questa è indigniazione). lo sapete che molti qui scrivono w la mafia? lo sapete che qui prima di picchiarsi si fanno riferimenti a presunti boss ti: o’ sai a ki so figlio io? o’ sai a do ne vengo? ( lo sai a chi sono figlio? lo sai qual’é il mio status sociale?) questo è brutto…non l’immondizia, non la mafia, ma il fatto che questa sembri agli occhi di tutti l’unica speranza di vita nell’italia dimenticata….nel sud abbandonato pure da Dio…..lo sapete che un bamino qui gioca a pallone un minuto prima e un minuto dopo è per terra morto,  li chiamano regolameti di conti, ma a 5 anni che conto puoi aprire, a parte quello dei tuoi genitori in una banca sperndo per te in un futuro più giusto….indigniazione quando per 1000 euro, mille!, un padre di famiglia esce al mattino e non si sa se tornerà la sera, il poliziotto morto, il poliziotto ha perso, ma si prova gioia quando giovani di sinistra e di destra sfilano insieme contro la mafia, quando si sfida il futuro che sembra non esserci più, un libro nn cambia la società? e chi lo dice? chi possiede sta presunzione, e scriverlo in un blog sì? sfogo inutile il mio, criticatemi pure se volete, ma questa è indignazione….ed io nn ne proverò mai abbastanza…ma so che c’è la speranza…che la gente decida di morire una volta sola, come vorrei fare anche io, invece di morire tutti i giorni, perchè trà l’uccidere un innocente, preferisco non aprire gli occhi, perchè preferisco dire le cose come stanno anche su un log se serve, ma non diventare il soldato dei clan, e vivere vedendo il volto di un uomo che muore per colpa mia, o del mio silenzio….io nn lo so fare…ma ci sono qui l sud come al nord chi lo sa fare…..mica male?! questi sono eroi? no uomini….e alllora l’indignazio diminuisce….xò….vabbè w l’ITALIA….

  8. lascia stare i commenti degli altri, parliamo io e te. quando mai ho scritto che è un problema del sud? non l’ho mai citato. la camorra c’è ovunque, a brescia dove abito come a palermo come in ogni singolo luogo. E anche se non si fa chiamare camorra è comunque un’azione criminosa fatta da qualche stronzo malavitoso. La mia non è una critica alla scorta ma a chi prende dei poliziotti, li mette lì con le armi in mano e dice "andate avanti". No. questo stato non esiste quando fa così, come non è esistito anni fa e come non c’è adesso. Sei campano e mi stai dicendo quello che io ho scritto e penso. Ma scusa, dov’è lo stato? Hanno ucciso un imprenditore davanti a un baretto del cazzo dopo che lui per mesi ripeteva "qua mi ammazzano fate qualcosa" e in risposta??? Niente. Vuoto.Come fai a dire che c’è? Ma dove? Per stato intendo la parte politica, preciso, perchè lo stato sono io, dici bene, ma andiamo a votare per essere sicuri che qualcosa si farà e invece non si fa un cazzo. I rifiuti ci sono da 15 anni, tra un pò facciamo la festa di compleanno alle discariche, quando si spicceranno? Ma sui rifiuti la colpa è anche culturale, perchè non c’è rigore e ordine. Un minimo. L’ultima parte del tuo discorso è identica, uguale a quello che io ho scritto tante volte…e poi mi dai della qualunquista che generalizza?? Ma se è lo stesso pensiero! Vabbè, poco importa, invece conta quello che hai scritto che è molto bello e vero. Ma non capisco se sei indignato con uno dei commentatori o con il mio post perchè se è per il mio post, cazzo, quante volte devo dirti di leggere????? Io sono contro "è un problema del sud". IL sud non esiste, esiste l’Italia e l’Italia ha la mafia.

  9. no senti io nn ho detto k tu hai detto di diredetto….cazzo ma che dico? ah si mi ero impallato scusa…allora io nn ho detto che tu hai detto( mo mi rimpallo!) , scusa il gioco dei parole, che il rpblema è del sud, perchè è del sud, lo penso io che sono campano, lo avverto io che sono meridionale, esiste l’ITALIA, e questo mi fa paicere….ma ora serve che il sud alzi la testa, come scatto d’orgoglio italiano, dico solo che qui la guerra la vincono loro non perchè la scorta non funziona, ma solo perchè loro hanno in mano la popolozione e la gestiscono come meglio credono….lo stato c’è te lo assicuro,  veltroni ha parlato chiaro, berlusconi ci sta provando, vedremo fin d’ora, mo tocca a noi campani, perchè la voglia c’è, ma basta giochini, qui si preferisce avere la spazzatura in amno alla camorra, o in giro, invece di aprire una cazzo di discarica, e lo si deve fare….la camorra è forte non per un deficit politico, anche quello sia chiaro, ma perchè oggi la camorra è un para-stato, governa i cittadini come uno stato vero, e detta le leggi, do del qualunquismo a chi analizza il problema solo dal lato negativo, senza guardare al bene che nasce in italia, e allo sprito di fiducia che cresce, giorno per giorno, do del qualunquismo a chi si ri fa sui luoghi comuni….ecco tutto. io sono indignato con l’italia che abbassa la testa, all’italia che nn vede, ma poi la mia indignazione diminuisce quando vedo anche il bene che c’è, lì mi emoziono, so che lo stato c’è ed io credo che si farà sentire….posso solo confidare in questo, quando dico stato parlo di tutti, oddio quell’uomo è uno dei tanti che è passato per qui, ma è uno che farà la differenza nella mia, e anche di molti, battaglia, contro lo pseudo stato, che impone il suo modo di governare, questo è lo stato di anarchia che io nn voglio, per esso provo indignazione, ma uno stato di regole no, è una speranza e i miei cittadini, amici, fratelli, quello che ti pare, lo stanno capendo, il campano, è uno che prende prende, prende milioni di pugni ma se poi lo da lui, un pugno….tutto cambia, perciò dico è un fatto del sud, perchè ora il sud deve dare l’esempio, così tuti capiranno, che tutti siamo chiamati, ma proprio tutti, a lottare contro la criminalità organizzata….questo piace a me…oh yes!

  10. dici che stanno per fare qualcosa? sarà. io ne sono poco convinta. parlano benissimo, combinano niente.
    La camorra è qualcosa che entra e penetra anche nella mentalità, è per questo che è più dfifficile da cancellare. Io dico camorra ma mi riferisco alla criminalità pesante in genere (come la droga pesante :D )
    Sull’alzare la testa hai ragione.
    siamo deboli e apatici.

  11. io credo in quell’uomo nella foto sopra e in tanti come lui…
    alle parole di un sindaco del cazzo o di qualche governante non credo finchè non vedo risultati concreti.

  12. "A cosa serve la scorta quando vivere diventa più doloroso che morire."
    dipende da come decidi di vivere, ripeto ci sono persono che vivono orgogliosi della realtà che li circonda, non esiste solo il marciume, oh no…..
     
    "A cosa serve la scorta se una bomba nella tua auto cancella tutto quello per cui ha lottato, creduto, pianto."
    io non credo che una bomba possa cancellare gli ideali, la fede, oh se così fosse Paolo, paolo sì tocca a te….ma perché chi ti ricorderà?
    Nessuno, Paolo, nessuno….

    Analizzando ogni giorno tutte le idee, ho capito che spesso tutti sono convinti che una cosa sia impossibile, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la realizza. ( Einstein)
    Niente di grande è stato fatto al mondo senza il contributo della passione. (Hegel)
    " I cimiteri sono pieni di uomini indispensabili." (De Gaulle)
    ….fine….fine?….no, non fine, l’inizio è solo ora….

  13. salve a tutti. ho fatto il mio commento, il primo, 2 giorni fa e poi purtroppo non ho potuto più passare di qui. mi sembra però il minimo dire ancora la mia, anche perché sono stato chiamato direttamente in causa (naturalmente mi riferisco a gargamella…).
    di sicuro hai ragione: tu sei campano, io no; ergo, tu vivi quotidianamente sulla pelle i problemi ed i drammi di una situazione che io, mille chilometri più a nord, posso conoscere solo in maniera indiretta. però permettimi di dire la mia perché sento che sia un problema che riguarda anche me, in quanto italiano. anche perché non sono così ingenuo da non arrivare a relaizzare che il problema dei rifiuti è solo una delle varianti della presenza della mafia sul territorio. però, siccome l’intervento di cler riguardava l’assenza di stato (che a mio parere porta direttamente, come conseguenza, e l’aumento del potere mafioso come para-stato e la pedita di fiducia dei cittadini nei confronti dello Stato vero…). per quanto riguarda saviano, non so quel che tu abbia voluto leggere nelle mie parole, però io volevo semplicemente dire che trovo molto sconsolante vedere uno Stato, un Governo, un Potere Sovrano interessarsi di un problema solo perché ne hanno parlato prima un libro e poi un film (entrambi di grande successo). solo qui. anch’io poi so che i libri possono influenzare, in meglio e in peggio, la realtà; però è deprimente, oggettivamente deprimente, vedere che serve un libro per fare intervenire un Governo riguardo ad un problema che è da mesi sotto gli occhi di tutti. ma forse si tratta di una delle tante anomalie italiane, per le quali le soluzioni arrivano sempre quando il problema è ben maturo (perciò, molto probabilmente, nessun Governo della Repubblica ha mai ascoltato il consiglio della pubblicità mentadent "PREVENIRE è meglio che CURARE") e quando qualcuno come persona, o qualcosa come associazione, riesce a fare assumere alla questione dimensioni di pubblico dominio (leggi quando si riesce a portarla sui giornali e nei tg, che poi automaticamente ne parlano ogni santo giorno per 2-3 settimane per poi abbandonare tutto nel dimenticatoio…).
    anche io comunque credo che ci sia una speranza, molto flebile: è difficile, ma abbiamo tutti il diritto di crederci. e comunque, a parte te gargamella, nessuno mi pare abbia mai scritto che esiste solo schifo; sia quella di cler, che la mia, sono infatti prese di posizione per condannare quello che vediamo di sbagliato, non certo per condannare in blocco tutto e gettare la spugna. anzi, solo il fatto di indignarsi e prendere posizione dinanzi ad una tale questione, testimonia che la volontà di impegnarsi e cercare di risolvere il problema c’è.
    mi dà forse un pochino fastidio che tu consideri la questione come esclusivamente tua (nel senso di meridionale). non credo che solo chi vive direttamente e sulla sua pelle questioni delicate riesca a capirle; altrimenti, perché si farebbero campagne per la riduzione della fame nel mondo anche nei Paesi ricchi che la fame non la soffrono? tutti qui sappiamo che i rifiuti, cioè la mafia, cioè il cancro della criminalità sono problemi di tutta l’Italia, di tutto il nostro Paese. non certo, dunque, solo di una regione, o di un comune, o di una città. la voglia di cambiare c’è, e sembra come dici che le acque si stiano smuovendo. che poi si tratti, ancora una volta, di una anomalia italiana, in base alla quale come ti dicevo si risolvono i problemi solo quando sono ormai enormi, non lo so. ma per una volta, voglio fare a meno di credere soltanto alla realtà…
    auguri e buona continuazione, non piegare la testa tu e vedrai che il tuo esempio non morirà.
    ciao
     

  14. credo davvero che la mentadent non abbia funzionato sulle coscienze, peccato. a parte gli scherzi, iuri, quasi mai si può prevenire un problema nella sua interezza e complessità, se non in certi casi come il nucleare o appunto i rifiuti, attualmente quindi in parte le leggi sono "obbligate" a nascere dopo…il punto è: servono? risolvono qaulcosa? che cambia se metti in funzione una legge senza qualcuno che ne controlli il funzionamento? stupida pesante burocrazia.
    sul non essere solo una querstione meridionale sono d’accordo, come ho già detto a gargamella..a me sembra anche una questione un pò di comodo da nord a sud dire "eh, non è un problema nostro/loro". L’Italia è uno stato e se non funziona una cosa in una delle sue parti allora non funziona bene lo Stato.
    e…sì, non mi fa schfio TUTTO, mi impunto sullo schifo di alcune situazioni. So (e ne ho scritto, occhio…)che Napoli è una città fantastica, mi piace molto e ci torno volentieri ogni volta che ne ho occasione ma i rifiuti e la cultura di una parte di campani che non si dà una mossa, beh, mi fa schifo. Non è tutto, è una buona parte.

  15. chi mi parlerà di domani luminosi dove i muti canteranno e taceranno i noiosi…..sono perfettamente consapevole per ciò che dite, ma visto che la discarica si deve aprire a chiaiano e non a milano è chiaro che ritengo il problema più mio che vostro, poi se parliamo di danno economico, ricordo per esempio che milano ha l’expo2015, noi solo un calo economico e di turismo a favore del nord, sia chiaro sono dati, quindi chi ci va a perdere più di tutti siamo noi del sud, poi voi…che poi la criminalità o adirittura lo smaltimento che avviene al sud di alcuni rifiuti provenienti dal nord, sottolineo nord, portano la questione anche al settentrione beh si è vero, ma perdonatemi….di sfuggita, molto di sfugita vi interessa la problematica, a meno che non siate i cultori della legalità e allora è ovvio che questa è una questione nazionale, e quindi anche vostra a parte ciò i vostri discorsi sono belli e veri, ma su questo punto…sottolineo sul riferminto locale, mi dispiace ma lo scatto d’orgoglio lo dobbiamo fare noi…a sud, la raccolta la dobbiamo fare noi al sud, i termovalorizzatori li dobbiamo fare noi al sud, la camorra la dobbiamo isolare noi al sud. e finiamola di dire che è colpa dello stato, qui è solo un fatto di coscienze, basta fare gli scarica barili, io mi assumo la mia responsabilità da cittadino, dopo che me la sarò assunta io potrò dire che lo stato non c’è ma non prima….senza offesa, il nord è un esempio anzi, da seguire, anche se non troppo e non sempre, sicuramente un po del nord dovremmo prenderlo anche noi…scusatemi ma oltre questo credo proprio che si possa solo fare della retorica…per cui mi fermo qua, penso di aver detto davvero tutto…..

  16. ma tu stai dicendo cose che so già, anzi sappiamo. credi che io scriva senza sapere? evidentemente la risposta è sì se stai sempre a spiegare quello che ci capita intorno.
     
    il nord non è un esempio da seguire. parli come un leghista al contrario. in Campania la gente, molta non tutta, se ne fotte altamente. e poi protesta. Cosa protesti se prima non sistemi le cose? Il termovalorizzatore che c’è qui a Brescia non è venuto su dal nulla.

  17. non hai capito un cazzo ma va bene lo stesso…direbbe petrarca et veggio ‘l meglio et al peggior m’appiglio…..lasciamo sta va…altrimenti apro una polemica che nn mi va…se uno nn vede è cieco ma si ostina a dire di vedere, se poi uno non vede e si ostina a non voler vedere, o a vedere solo quello che gli pare….beh allora non c’è nulla da fare…arrivedrci e grazie….w le ideologie!!!!

  18. secondo me sei tu che dici cose che a me non vanno bene e per questo continui a non accettarle e a pensare che tu abbai assoluta ragione. non mi pare affatto. per me tu sbagli.
    altrimenti spiegati meglio.

  19. Finalmente….ti stavo aspettando..sinceramente mi ero un pò sorpreso quando in occasione dell’anniversario della strage di Capaci non avevi fatto neanche un accenno a coloro che dettero la vita quel giorno….ma mi sono detto-Sicuramente avrà i suoi buoni motivi-…comunque quando ho visto che ti sei ricordata di queste persone, anche se stavi parlando in generale ed il tuo riferimento era più a Borsellino,cambia poco, pardon sono sicuro che non te ne sei mai dimenticata, in cuor mio sono stato un pò più felice.
    In fin dei conti il tuo mancato intervento rappresentava un mancato appiglio in questa strema scalata che sta diventando la vita..tu sei una di quelle persone che ci fanno ancora sentire un pò meno soli…..Grazie per tutti i tuoi interventi e grazie dell’appiglio…
    P.S. In riferimento alla cancellazione di tutti i tuo dati del pc…sono cose che capitano e più o meno vedrai che,un pezzo in qua ed un pezzo in la recuperi tutto, l’importante è che non cancelli mai quello che sei….Ciao a presto

  20. dimenticarmi?assolutamente no. solo che non indico il ricordo nel giorno preciso, non sempre…non asepettarti qualcosa per il 19 luglio, ad esempio, sono via! Comunque il tuo commento è..beh…bello. grazie. se tu leggessi i commenti prima del tuo capiresti che TU sei il mio conforto.

  21. No…No…non mi aspetto nulla,anche perchè credo che tu sia una ragazza talmente imprevedibile….Comunque la mia non voleva assolutamente essere una critica ma semplicemente una riflessione,spero di non essermi espresso male…Si lo so che per il 19 non ci sarai approposito mille auguri per questa tua esperienza,hai detto che non sai come sarai dopo questo viaggio-esperienza…….Beh! Spero che tu non cambi troppo perchè vai benissimo così…Ciao….Ciao

  22. no affatto, non ti sei espresso male! sapevo che era una specie di "ehi ma perchè non scrivi eh?eh?ci manchi". quel genere di cosa carina che mi fa venire voglia di scrivere, anche se ho ben poco da dire (i periodi…mah). riguardo a Londra, mah, vedremo. Mi aseptto tanto, e forse troppo, da questo viaggio. come dire…IL viaggio. Quindi se torno cambiata ma in peggio subentra la depressione, se torno cambiata in meglio ci saranno delle sorprese e se non torno…ehm. a chi lascio in eredità scazzo libero? non posso farlo chiudere! devo stilare il testamento del blog :)
     
    grazie dei complimenti comunque, sono sempre graditi da noi fanciulle :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...