Il 25 aprile

PIN HA SEMPRE DESIDERATO DI VEDERE DEI PARTIGIANI. ORA STA A BOCCA APERTA IN MEZZO ALLO SPIAZZO DAVANTI AL CASOLARE E NON PUO’ FISSARE L’ATTENZIONE SU UNO CHE NE ARRIVANO ALTRI DUE O TRE, TUTTI DIVERSI E BARDATI D’ARMI E DI NASTRI DI MITRAGLIA.

POSSONO SEMBRARE ANCHE DEI SOLDATI, UNA COMPAGNIA DI SOLDATI CHE SI SIA SMARRITA DURANTE UNA GUERRA DI TANTI ANNI FA E SIA RIMASTA A VAGARE PER LE FORESTE SENZA PIU’ TROVARE LA VIA DEL RITORNO, CON LE DIVISE A BRANDELLI, LE SCARPE A PEZZI, I CAPELLI E LE BARBE INCOLTI, CON LE ARMI CHE ORMAI SERVONO SOLO A UCCIDERE GLI ANIMALI SELVATICI.

SONO STANCHI E INCROSTATI DI UNA PASTA DI SUDORE E POLVERE. PIN S’ASPETTAVA CHE ARRIVASSERO CANTANDO: INVECE SONO ZITTI E SERI E SI BUTTANO SULLA PAGLIA IN SILENZIO.

Il sentiero dei nidi di ragno, Italo Calvino

 

GRAZIE PARTIGIANI!!!!!!!!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...